L’Osteria di Birra del Borgo apre le sue porte a Roma, nel cuore di Prati. Novità particolarmente attesa dagli appassionati di birra artigianale della Capitale e non solo. Domani 22 marzo si presenta al pubblico e dal 27 locale attivo tutti i giorni, fino a notte inoltrata.

Vi raccontiamo in anteprima cosa vi aspetta, giusto reduci dalla presentazione fatta da Leonardo Di Vincenzo insieme agli altri Protagonisti del progetto.

Gli Spazi e la Convivialità

Nell’osteria di una volta si andava per fare quattro chiacchiere intorno ad un bicchiere di vino; il nuovo modello di osteria proposto da Birra del Borgo intende far riscoprire la medesima convivialità con la birra a far da protagonista in abbinamenti soliti e insoliti.

Un centinaio a occhio e croce i coperti disponibili, suddivisi tra sala ristorante di 50 posti e zona lounge con sedute più informali. Uno spazio raccolto con 12/14 sedute è riservato a eventi speciali. Arricchiscono la scena i laboratori a vista dove si lavorano pasta e pizza più una piccola esposizione di opere, allestite periodicamente in collaborazione con la galleria d’arte romana Varsi.

L’architettura non v’è dubbio colpisce: prende forma tra materiali di riuso a parete/soffitto, in primis legno botte, e il sorprendente bancone in pregiato ottone. Negli spazi completamente rinnovati dove è nato Romeo Chef & Baker, che solo da qualche giorno abita nella nuova location di piazza dell’Emporio al Testaccio.

>> Leggi il racconto del nuovo “Romeo e Giulietta”

L’offerta Food con i fratelli Valente e Gabriele Bonci

L'Osteria di Birra del Borgo - "Polletto"

A far gli onori di casa l’oste Marco Valente con in cucina una brigata dinamica capitanata dalla sorella Irma, dalla Taberna di Palestrina che abbiamo ammirato già intenta a tirar la pasta, orecchiette per l’occasione condite con ragù di maiale e finocchietto.

La pizza, il pane e i secondi di carne, affidati a Gabriele Bonci, si ritaglieranno immancabilmente un posto privilegiato tra le scelte dei clienti. Tagli classici, e meno scontati, cucinati in maniera semplice e familiare per esaltarne la qualità (pollo o maiale in crosta di pane per citare una derivata).

Accanto ai piatti d’osteria anche un menu più semplice e snello, fatto di piccoli assaggi e prodotti dal mercato da consumare al bancone. E poi possibilità di trangugiare la pizza by Bonci serviti al tavolo: in percorso degustazione con entrée fritto e cinque assaggi al taglio, o ancora in teglia da 2/3 a 4/6 persone.

Occupa un posto speciale nel progetto la relazione con il territorio e i suoi prodotti.
La spesa sarà etica oltre che di qualità, basata sul rapporto diretto con contadini e allevatori, e attingerà dai mercati locali oltre che da un orto urbano di circa 4 ettari.

I cocktail del Jerry Thomas

Sì avete letto bene, l’Osteria di Birra del Borgo è anche Cocktail Bar, per abbinamenti eclettici con i piatti o per un drink in tarda serata. Sotto la guida del celebre Jerry Thomas, i barman sperimentano nuove ricette e combinazioni miscelando con l’ingrediente di casa, la birra. Provato e apprezzato il “Rubus in Fabula”, a base di gin, succo di limone, sciroppo di lampone e birra appunto Rubus.

A proposito di miscelazioni, anticipiamo che il progetto Jerry Thomas Speakeasy di Vicolo Cellini sta per entrare nell’aggiornamento di uno dei nostri post sempre più cliccati. Stay tuned

>> Leggi “20 Locali (e più) da bere e da stuzzicare a Roma”

Artigianale by Birra del Borgo

L'Osteria di Birra del Borgo - Birre alla spina

Arriva in fondo, ma ovviamente neanche a dirlo la birra artigianale la fa da padrona! Del resto il marchio Birra del Borgo non a caso è tra i più popolari e negli anni ci siamo sempre più appassionati alle loro produzioni. Fortunatamente la proprietà straniera del colosso belga AB Inbev ha voluto lasciare spazio e autonomia alla creatività del fondatore Leonardo di Vincenzo. A dimostrazione che genio italiano e portata mondiale possono anche ben coesistere.

In aggiunta alle birre che arrivano direttamente dal centro in provincia di Rieti Borgorose, il locale è già in grado di autoalimentarsi in parte: dotato di un piccolo impianto per la produzione da 350 litri per cotta, con grande tino a vista e due fermentatori. In totale oltre 20 spine disponibili, di cui 4 linee a pompa, suddivise tra produzione interna e birrifici ospiti. Anche l’offerta in bottiglia, con circa 50 etichette, ospita prodotti originali provenienti da piccole e medie realtà selezionate. Per un vero networking, a far da esempio.

Sfoglia tutte le foto dell’Osteria di Birra del Borgo

L’Osteria di Birra del Borgo

 

Sempre aperto, 12.00/2.00

Prezzi 25-35€ (birra alla spina 5€, cocktail 8-12€)

06 837 62316

Via Silla 26a, Roma

L'Osteria di Birra del Borgo

Via Silla, 26/A, Roma

Ti è piaciuto l'articolo?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.