Categoria: Cucina Romana

Armando, Flavio e Cesare i nostri “Top of Mind” della cucina romana

Una delle domande che più di frequente ci rivolgono – amici e non  -in fatto di forchetta è senza dubbio: “dove possiamo addentare qualche buon piatto romano?“. A dire il vero non pochi sono i riferimenti che riusciamo a consigliare ad occhi chiusi, ma i primi 3, quelli che ci balzano nel cervello in meno di qualche frazione di secondo sono loro: il nostro “AFC” della cucina romana. Armando, Flavio e Cesare. Il colpo sicuro, quegli indirizzi che non ti tradiscono praticamente mai. Dunque in ordine di “AFC”, senza dilungarci troppo, giusto per ricordarne rapidamente qualche buon motivo di...

Leggi tutto

Giovedì Gnocchi – dove mangiarli a Roma

Gnocchi sì G-n-o-c-c-h-i, una parola che inneggia al comfort-food. D’altronde non può essere diversamente se si pensa che: a. di comfort sanno gli ingredienti di base alias patate, farina e uova b. sempre di comfort parlano i condimenti a cui spesso si accompagnano c. e ancora al comfort inneggia quella pastosa e morbida sensazione che avvolge il palato ad ogni boccone. E se da una parte paiono piuttosto semplici da preparare, come gli ingredienti suggeriscono, dall’altra invece diverse sono le insidie che nasconde la preparazione. Spesso finiscono per essere troppo duri o troppo molli. Noi ne siamo ghiotti. S’è...

Leggi tutto

Osteria del Velodromo Vecchio – tradizione romana all’Appio Tuscolano

E così dopo la pausa di agosto eccoci di nuovo alle tastiere per una nuova e  speriamo promettente stagione gastronomica romana. La ripartenza “vera”, fatta salva una parentesi di qualche giorno fa dedicata agli eventi food&wine&beer di questo Settembre, la affidiamo – in attesa di provare novità interessanti appunto – a uno storico indirizzo romano, l’Osteria del Velodromo Vecchio.  La zona è quella dell’Appio-Tuscolano, come il titolo del post ha già svelato. Lo sfondo quello del classico incrocio tra strade di quartiere – un popoloso quartiere – giusto tra alti palazzi alternati a qualche “fratello” minore che resiste e, diciamolo, rende a tratti meno metropolitana l’aria. Un piccolo cortile fronte marciapiede, dove cancello e piante proteggono un 10-15 coperti, e subito dietro l’ingresso verso gli ambienti interni dell’osteria. E dai toni si intuisce subito che tutto continua a sapere di classico e tradizione da un po’. Lo conferma lo chef Matteo Ballarini – o forse meglio l’oste – che ci accoglie elencando quanto poi giungerà puntualmente in tavola. Antipasti misti con bruschette di pane casereccio, golosi peperoncini ripieni di capperi e acciughe, frittata di patate e salsa, salumi e formaggi presidio slowfood,  melanzane marinate… e un ottimo burro e alici rivisitato, indovinate un po’?!…con peperoni! A seguire Gnocchi (di giovedì è impossibile resistere!) al pomodoro di discreta consistenza, anche se ci aspettavamo qualcosa in più. Una Gricia, insolitamente con aglio che a essere sinceri qualche...

Leggi tutto

Registrati

Inserisci la tua email per registrarti e rimanere aggiornato sui nostri nuovi contenuti! Quando vorrai potrai revocare l'iscrizione.

Cinguettiamo

Pin It on Pinterest