Mese: febbraio 2011

Sibilla a Tivoli – tradizione d’autore a firma Baldassarre

Scrive chi era pazzo delle creazioni del Tordo Matto di Zagarolo, che prendevano forma dalle mani dello chef Adriano Baldassarre… Scrive chi era invaghito del suo cappuccino di baccalà (con crema di patate e bottarga di tonno)… Scrive chi ne era talmente incantato da usare le cene degustazione come “buono regalo” verso amici e parenti, perchè potessero conoscere la poesia che usciva dalle cucine e che tutto permeava… Poi ad un certo punto il Tordo Matto ha chiuso e la passione per quei sapori è rimasta un ricordo gelosamente custodito. Ci ha pensato il Ristorante Sibilla a Tivoli a risvegliarla qualche tempo fa, richiamando alle cucine Adriano. Che dire, una combinazione difficilmente replicabile: estro e mano di un giovane talentuoso chef esercitati in una location suggestiva, un palazzo ben conservato – negli esterni e negli arredi – del 1700 che se ne sta nella cittadella medioevale di Tivoli tra antiche rovine di templi romani, cascate e resti di una Villa papale. Dehor e finestre si affacciano direttamente su Villa Gregoriana. Per un po’ abbiamo osservato da lontano come Baldassarre personalizzava l’offerta della Sibilla. Quei tocchi così tradizionali e romani, che si scorgevano nelle citazioni di guide e articoli, ci sembravano tanto distanti dalle creazioni a cui ci aveva abituato al Tordo. Complici però i post di Linguini e Daniela senza panna ci siamo riaffacciati per un pranzo della domenica. Si è così schiusa sotto i nostri occhi – e alle nostre papille gustative – una...

Leggi tutto

Salotto Locarno – sosta cool in bar d’hotel

L’articolo sui “20 locali da bere e da stuzzicare” di qualche tempo fa si era già “sbottonato” sul Salotto Locarno seppur con solo qualche riga: locale “modaiolo” per trascorrere le ore dell’Happy Hour tra aria “da Orient Express” e accattivanti cocktail. Così dicevamo… E’ però giunto il momento di dedicare a questo locale un post tutto suo! Il Salotto Locarno è proprio il classico esempio riuscito di valorizzazione di gemme architettoniche nascoste di Roma. La gemma è incastonata giusto al piano terra dell’Hotel Locarno, una “casa per ospiti” – come amano definirsi – che fa da spalla a piazza del Popolo dal 1925. L’hotel Locarno – senza escludere l’omonimo Salotto che ne occupa la hall – è al tempo stesso un esempio di raffinatezza, un richiamo artistico, un viaggio virtuale negli anni ’20. E basta accomodarsi qualche ora nel Salotto per ritrovare tutto questo. Grossa parte la fanno gli arredi e l’atmosfera della sala: divani a pareti separati in nicchie, tavolini, sedie, poltroncine, specchi e oggettistica di inizio secolo uniti ad ambiente “da luci soffuse” intiepidito da un camino d’epoca e tappeti a terra. Quando ci si accomoda in sala – specie nei momenti di basso “traffico” – si ha quasi la sensazione di essere partiti per un viaggio su un ampio vagone treno d’epoca! D’estate movimento e fermento si spostano nell’attiguo giardino con tavolini in ferro battuto e poltrone: un altro autentico tesoro. A dire il vero anche in questo periodo lo...

Leggi tutto

Pasticceria Paolocci – un angolo di dolcezza in zona Ottavia

Come anticipa il titolo dell’articolo è in una delle vie di Ottavia che apre bottega ogni giorno la Pasticceria Paolocci, proprio a ridosso del GRA: non siamo fuori anello per qualche centinaio di metri!  Un’autentica realtà di quartiere che serve con solerzia una clientela perlopiù abituale e di zona. Siamo arrivati davanti all’ingresso di questa pasticceria con un genuino passaparola dal nostro amico Stefano: “Dovete assolutamente passare, qui in zona è un’istituzione! Portate via qualche dolce di stagione e dei mignon alla frutta…e capirete!”. A dire il vero ci eravamo già incuriositi nell’osservare e assaggiare un’originale torta di compleanno (dedicata alla nostra “little princess” Siria!) dalle forme e dai colori “american-fashion”,  ma dai sapori squisitamente italiani (soffice pan di spagna farcito con morbide creme gialle e nere). Il locale si esaurisce tutto in un unico piccolo ambiente, occupato da un bancone ad “L” – che parte alla sinistra dell’ingresso – e da diversi frigoriferi in fila sulla destra (entrando) colmi di golose produzioni. Gli arredi sono semplici, i toni delle pareti rosa acceso e bianchi interrotti qui e lì da scaffali con scatole di cioccolatini. Una piccola porta dietro il bancone lascia intuire un laboratorio sul retro. L’offerta è prevalentemente devota alla tradizione: pasticceria secca da the (semplice, alle mandorle, al cioccolato, alla marmellata, …), svariati tipi di mignon (tra cui spiccano quelli alla frutta e alla crema), paste romane, crostate, torte classiche e non (diverse preparazioni...

Leggi tutto

San Valentino a modo nostro – 10 “grandi assenti” che amiamo!

Bisogna ammetterlo: tra le Tavole raccontate nel blog mancano diversi “nomi illustri” che tante nostre serate hanno allietato. Come sa chi ci segue, il blog include per filosofia solo locali provati e consigliati: capita così che le assenze possano essere interpretate come giudizi negativi. Approfittiamo dunque del giorno dedicato agli innamorati per citare alcuni ristoranti (di cui non abbiamo ancora scritto) che sono nei nostri cuori! Qualche nome figura già tra le vostre “Segnalazioni“. Sono ristoranti dal costo medio-alto (sempre entro i 100€) suddivisi in due fasce di prezzo e riportati in ordine alfabetico. A chi invece è in cerca di un pasto più economico suggeriamo di sbirciare tra i locali con Q/P ottima o nella nostra recente panoramica sulle Trattorie. Riportiamo poco più di una lista perchè pensieri e parole poco aggiungerebbero ai tanti articoli che si scorgono nel web e a quanto scritto dalle guide cartacee tradizionali. Rimandiamo – per ciascun locale – ai post scritti da blogger che seguiamo abitualmente e che abbiamo selezionato per voi. Per i ristoranti di fascia più alta troverete anche  il giudizio sintetico espresso da alcune guide. Non perdeteci di vista però! Col tempo sicuramente ne scriveremo anche noi… da 50€ a 100€ 1) All’Oro – Parioli, cucina creativa, chef Riccardo Di Giacinto Senza Panna, AdG (Stefano Caffarri), Passione Gourmet Michelin: 1 stella, Gambero Rosso R0ma 2010/2011: 80, L’Espresso 2011: 15, Roma nel Piatto 2011: 7+ 2) L’Arcangelo (sito web...

Leggi tutto

Il Margutta RistorArte – brunch vegetariano *Aggiornamento*

Aggiornamento del precedente articolo che consigliamo di leggere per una vista d’insieme su questa Tavola e per le informazioni pratiche. Complice il ritrovo a Roma di cari parenti trascorriamo il sabato (ora pranzo) al RistorArte di via Margutta. Era qualche tempo che non tornavamo… Cosa c’è di nuovo? Sarà che era un po’ che non indugiavamo qui nelle ore del brunch, sarà che di solito veniamo la domenica, vero è che abbiamo trovato cambiate le “usanze” del brunch del sabato. Quelle della domenica sono rimaste invariate, abbiamo chiesto: 25€ per buffet free salato e dolce, vino escluso. Dunque, al sabato niente più buffet libero al costo di 15€: la formula prevede – per lo stesso prezzo – una zuppa, un piatto misto (colmo a piacere!) con pietanze a scelta dalle isole del salato, una porzione “dolce” dai ripiani di torte e affini, succhi e caffè americano. C’è da dire che non abbiamo notato grossi controlli sul rispetto della formula: si vedono girare anche piatti con più di una porzione di dolci senza apparenti “scompensi” o “richiami” da parte del servizio. C’è da dire, ancora, che nonostante il ridimensionamento della formula si esce “sazi” a piacere! Qualità e varietà del cibo ci sono sembrate inalterate. Quello che continua a cambiare sono le installazioni artistiche che variano nel tempo secondo i calendari espositivi del RistorArte, a cui va un plauso per il costante impegno nella promozione e valorizzazione di artisti contemporanei....

Leggi tutto
  • 1
  • 2

Partecipa al Maritozzo Day!

Maritozzo Day Locandina




Colazione a Roma: la mappa delle più buone

Colazione cornetti

Top30 Gelato – Mappa

Mappa del Gelato Artigianale a Roma

Food Tours

Registrati

Inserisci la tua email per registrarti e rimanere aggiornato sui nostri nuovi contenuti! Quando vorrai potrai revocare l'iscrizione.

Cinguettiamo

Video

Loading...

Pin It on Pinterest